ANAPS-NOTIZIE - A.N.A.P.S Milano

Logo
Title
Vai ai contenuti

ANAPS-NOTIZIE




La Senatrice Granato offende i precari, offende gli insegnanti di Religione con toni inaccettabili.


La Senatrice non riconosce il parere del Consiglio di Stato: “L’idoneità viene riconosciuta come particolare titolo di abilitazione all’insegnamento religioso”.


Cari colleghi, mi dispiace dover insistere sullo stesso argomento, ma la Senatrice Granato sta superando ogni limite e dimentica di essere una rappresentante dello Stato italiano.

Tale Senatrice continua a non capire lo stato delle cose nonostante Le venga sottoposta la normativa attraverso una scheda semplificata dove viene riportato:

- il parere del Consiglio di Stato: “L’idoneità viene riconosciuta come particolare titolo  di abilitazione all’insegnamento religioso”  

-la C.M. del 14/05/1975, n. 12: “L’approvazione o l’attestato di idoneità rilasciato dall’Ordinario diocesano ha valore giuridico di abilitazione all’insegnamento”, come a suo tempo chiarito dal Consiglio di Stato. 

Questa è la legge vigente e questa va applicata. Non le piace? Se ne faccia una ragione, al momento attuale è così. 

Faccia le sue battaglie per abolire il Concordato, faccia abolire la parola “ religione” e “ religioso” dai libri di Storia, Arte, Letteratura. Eliminiamo i quadri a soggetto religioso, faccia le sue battaglie, ma oggi è così e deve accettare lo stato delle cose. 

La Signora offende i precari, offende gli insegnanti di Religione con toni inaccettabili. 

Il 18 dicembre i Sindacati dimostreranno in piazza il proprio dissenso alla vostra politica in modo unitario. Fossi in Lei mi porrei il problema, cara Senatrice. Hanno tutti torto e solo Lei ha ragione nel trattare onesti lavoratori come pezze da piedi? 

Si lamenta dei toni che vengono usati nei Suoi confronti? Ma non si rende conto che è Lei che provoca degli onesti lavoratori?

Sostiene che le arrivano messaggi sgrammaticati da parte dei colleghi e Lei li usa contro di loro per mettere in dubbio preparazione e professionalità?
Sta esasperando migliaia di precari che da anni chiedono solo una stabilizzazione e Lei va a vedere le sgrammaticature, dettate dalla fretta e dalla rabbia! Ma si è mai trovata nella situazione di dover mantenere una famiglia e all’improvviso avere la paura di non poterlo più fare?

Si è mai ascoltata mentre parla?
Le donne, quelle che lavorano veramente non possono sentirsi rappresentate da personaggi come Lei.  Signora professoressa di latino e greco.
So che tanto non capirà, ma continuerà ad offendere  fregandosene di tutto e di tutti, peggio per lei, tutti i nodi vengono al pettine, cara Senatrice!!!!

Dica la verità, Senatrice! Si è data alla politica per esaltare i propri meriti, le proprie qualità, per soddisfare le proprie ambizioni personali o per rispondere ai bisogni del popolo, di cui fanno parte anche quelli che disprezza con tanta inutile e spocchiosa arroganza?

Sono convinta che il Suo atteggiamento è dettato soprattutto dal non voler conoscere i termini del problema, e per un’insegnante, educatrice, vincitrice di un concorso e membro del Senato della Repubblica, è particolarmente offensivo nei confronti di quelli che Lei  dovrebbe rappresentare e non disprezzare così tanto.

Prof.ssa Angela Loritto 
Segreteria Generale ANAPS-CONFSAL 



<<< indietro


Associazione Nazionale Autonoma Professionisti Scuola
(ANAPS)
20131 Milano, Viale Gran Sasso, 22
Tel.: 02-55230697  Fax: 02-55230697

C. Fiscale: 97501450155

Torna ai contenuti