ANAPS-NOTIZIE - A.N.A.P.S Milano

Logo
Title
Vai ai contenuti

ANAPS-NOTIZIE




Emergenza Coronavirus. La didattica a distanza, non è obbligatoria. Il dirigente non può imporre il controllo sulle attività didattiche degli insegnanti. Non c'è nessun obbligo di firma del registro elettronico.


Comunicati ANAPS - CONFSAL


Il Dirigente Scolastico può chiedere conto di quanto svolto in questo periodo? Può imporre orari di lavoro? le risposte sono univoche: in entrambi i casi è no.

Il docente che si sottrae all’impegno quotidiano di indicare nuovi contenuti didattici da affrontare e di assegnare compiti on line, non incorre in alcuna sanzione.
Il DPCM è, infatti, un atto amministrativo, che non ha forza di legge e che, anzi, deve rispettare la legge. E secondo la normativa vigente è il Collegio dei docenti l'organismo competente in ambito didattico. Il Testo Unico (Dpr. N. 297/ 1994) assegna infatti al Collegio dei docenti “potere deliberante in materia di funzionamento didattico del circolo o dell'istituto(..). Esso esercita tale potere nel rispetto della libertà di insegnamento garantita a ciascun docente.”. Le scelte didattiche di una scuola non possono in nessun modo essere demandate alla decisione dei dirigenti scolastici; e dato che allo stato attuale è impossibile svolgere collegi dei docenti per il divieto di eccessivo assembramento e per l’impossibilità di rispettare le norme sul distanziamento, è chiaro che qualsiasi decisione in ambito didattico è illegittima.

Segreteria Nazionale ANAPS-CONFSAL



<<< indietro


Associazione Nazionale Autonoma Professionisti Scuola
(ANAPS)
20131 Milano, Viale Gran Sasso, 22
Tel.: 02-55230697  Fax: 02-55230697

C. Fiscale: 97501450155

Torna ai contenuti