ANAPS-NOTIZIE - A.N.A.P.S Milano

Logo
Title
Vai ai contenuti

ANAPS-NOTIZIE




La DAD sta rivelando i suoi grossi limiti e l’aver dato pieni poteri ai Dirigenti scolastici non ha certo migliorato la situazione.


Lettera alla Ministra Azzolina


Cara Ministra Azzolina, come prevedibile lei non ascolta nessuno o, forse, ascolta solo chi le dà pessimi consigli. Viviamo come in una dittatura tutte le sue  scelte scellerate. Il mondo della scuola sta vivendo il suo peggior incubo: un Ministro assolutamente inadeguato al ruolo che è stato chiamato a svolgere.

Non una delle sue decisioni è condivisibile e nemmeno condivisa. Come prevedibile la DAD sta rivelando i suoi grossi limiti e l’aver dato pieni poteri ai Dirigenti scolastici non ha certo migliorato la situazione.

Non ascolta nessuno e non legge nemmeno quello che le scrivono. I comunicati unitari dei Sindacati sono chiari, ma lei è assolutamente indifferente alle loro parole. Probabilmente la sua sicurezza e arroganza è determinata dal fatto che in tempi di emergenza sanitaria ed economica, nessuno la sposterà dalla sua poltrona. Ma sa, nessun potere è eterno e quando cascherà si  farà molto male. 

Con molta ipocrisia si rende partecipe della situazione del Paese e del lavoro del personale scolastico, dall’altro sembra non rendersi conto delle serie difficoltà che sta facendo vivere a migliaia di docenti e famiglie.

Non si rende conto che una parte sempre maggiore di cittadini sta affrontando con difficoltà il quotidiano collegarsi per la DAD, che altrettante famiglie e alunni non sono riusciti a collegarsi fino ad ora e che, quando partirà la macchina dei fondi alle scuole sarà passato più di un mese e mezzo di opportunità didattiche di cui alcuni avranno potuto usufruire ed altri no?

Non si rende conto che i docenti che non erano preparati ad affrontare questa emergenza e che stanno annaspando per cercare di adeguarsi alla situazione unicamente con la propria buona volontà e con strumenti personali e non tutti li posseggono, con Dirigenti che non sempre riescono a prendere le decisioni più adeguate perché loro stessi sono in difficoltà? 

Ultimo, ma non meno importante. In un nostro precedente comunicato avevamo ipotizzato che da parte sua ci fosse una forma di connivenza con chi non aspettava altro per iniziare a proporre ricorsi, speriamo che sia una semplice coincidenza. Infatti sono già partiti i ricorsi dal  Sindacato da cui lei proviene contro l’ordinanza sulla mobilità.

Ovviamente se avesse accettato il confronto con tutti i Sindacati questo non sarebbe successo perché i punti su cui si basa il ricorso sarebbero stati condivisi e risolti in sede di contrattazione! Bontà sua darà la possibilità di dare delega ai sindacati tramite un adeguamento della piattaforma, per inoltrare la domanda in caso di dubbi o difficoltà.

Ma si rende conto di quello che dice????
Ci sarà un limite al suo delirio di onnipotenza oppure dobbiamo aspettarci altre sorprese che, naturalmente, ricadranno sulle spalle dei docenti? Qualcuno dice che la scuola non è  né dei Sindacati né dei docenti, ma neppure dei Dirigenti e del Ministro! 
La scuola è di tutti, cara Ministra Azzolina ex sindacalista, ex docente, dirigente ed ora Ministra!!

Milano 30/03/2020
Segreteria Nazionale Confsal – ANAPS

Prof.ssa Angela Loritto



<<< indietro


Associazione Nazionale Autonoma Professionisti Scuola
(ANAPS)
20131 Milano, Viale Gran Sasso, 22
Tel.: 02-55230697  Fax: 02-55230697

C. Fiscale: 97501450155

Torna ai contenuti