ANAPS-NOTIZIE - A.N.A.P.S Milano

Logo
Title
Vai ai contenuti

ANAPS-NOTIZIE




Proposte Confsal Anaps per il reclutamento del personale Insegnanti di Religione Cattolica


Stati generali della scuola –Bari, 28 – 29 agosto 2020


L'Anaps, in rappresentanza di migliaia di docenti di Religione Cattolica, denuncia la grave ingiustizia che si vuole perpetrare nei loro confronti. Premettiamo che i docenti di Religione Cattolica (IdR), in virtù dell'idoneità diocesana rilasciata dall'ordinario della diocesi di appartenenza che ha valore abilitante, sono abilitati a tutti gli effetti. Ricordiamo il parere del Consiglio di Stato sul valore abilitante dell'idoneità, del 04/03/1958 della C. M. 14/05/1975 num. 17, e il CCNL, che equipara gli IdR stabilizzati ai docenti a tempo indeterminato. Ricordiamo inoltre che l'ultimo e unico concorso bandito per gli IdR risale al 2004. Alla luce di tutto questo è assurdo che si voglia pensare ad un concorso ordinario quando abbiamo migliaia di docenti stabilizzati, con ricostruzione di carriera e che sarebbero, quindi, a costo zero per lo Stato; docenti con decine di anni di servizio, esperienza e professionalità acquisita sul campo. Un concorso ordinario selettivo vorrebbe dire non riconoscere la professionalità acquisita dai docenti in questi anni, vorrebbe dire non riconoscere il valore abilitante dell'idoneità diocesana, vorrebbe dire penalizzare docenti con anni di servizio che inevitabilmente si vedrebbero scavalcati dai giovani che hanno appena conseguito il titolo. Vorremmo anche sottolineare che il concorso del 2004 ha manifestato delle forti anomalie in quanto c'è stata una forte selezione nelle regioni del Nord mentre nelle altre regioni abbiamo avuto una percentuale di promozioni pari al 99,99% e anche del 101%. Ad oggi, quindi, le uniche diocesi che hanno disponibilità di posto sono: Lombardia, Veneto, Piemonte e Toscana. I vescovi della Lombardia hanno manifestato la loro perplessità e il loro dissenso a un concorso in questo periodo dove la presenza dell'emergenza sanitaria ha mietuto migliaia di vittime. Al Sud la situazione, invece, è molto diversa: abbiamo da una parte diocesi dove non c'è disponibilità di posti e altre con disponibilità minime. In un caso o nell'altro un concorso ordinario penalizzerebbe docenti che insegnano da anni. Evidenziamo anche che questo governo si è dimostrato favorevole al concorso ordinario in quanto ostile all'Insegnamento della Religione Cattolica per i pregiudizi ideologici che il M5S ha sempre manifestato. Chiediamo pertanto che venga approvato il disegno di legge presentato dal Senatore Pittoni dove si predispone un concorso riservato non selettivo senza voto minimo, così come è già stato fatto per i docenti della scuola secondaria di secondo grado e per la scuola primaria abilitati.   
Bari, 29 agosto 2020 
Segreteria Nazionale Confsal – Anaps  prof.ssa Angela Loritto



<<< indietro


Associazione Nazionale Autonoma Professionisti Scuola
(ANAPS)
20131 Milano, Viale Gran Sasso, 22
Tel.: 02-55230697  Fax: 02-55230697

C. Fiscale: 97501450155

Torna ai contenuti